Effettuare variazioni al contenuto della concessione demaniale marittima

Effettuare variazioni al contenuto della concessione demaniale marittima

L'istanza di variazione al contenuto della Concessione Demaniale Marittima va presentata per apportare modifiche al contenuto di una concessione demaniale marittima.
 

Il procedimento si articola nelle seguenti fasi:

  • attività istruttoria preliminare
  • presentazione della documentazione tecnica
  • provvedimento finale

Nella fase istruttoria l’ufficio provvede a:

  • una verifica tecnica e amministrativa dell'assentibilità alla variazione richiesta
  • acquisire i pareri, previsti da norme e regolamenti, sia dagli uffici interni l’Amministrazione sia da Enti esterni (es. Capitaneria di Porto, Agenzia delle Dogane ed altro)

Se l'esito dell'istruttoria è positivo e non sono pervenute osservazioni ostative o manifestazioni di interesse da parte di altri soggetti, l'Ufficio richiede  la documentazione tecnica  necessaria e  la compilazione delle procedure del Sistema Informativo del Demanio - Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti - (S.I.D.  mod. D3) che può essere già presentata a corredo dell’istanza.

N.B.: la compilazione del modello D3 SID non è necessaria per occupazioni di durata inferiore a 30gg.


Ultimate le procedure S.I.D. :

  • se la variazione non altera in modo sostanziale il contenuto della concessione in corso di validità e non comporta la variazione del canone concessorio l'Ufficio rilascia una semplice AUTORIZZAZIONE
  • se la variazione richiesta è sostanziale e/o modifica il canone concessorio l'Ufficio rilascia una LICENZA SUPPLETIVA

 

In quest'ultimo caso, il rilascio della licenza suppletiva è condizionato all'acquisizione:

  •  delle ricevute di avvenuto pagamento del canone, dell'imposta regionale, ed assolvimento dei bolli a mezzo bollettino Pago PA;
  • Il provvedimento dovrà essere registrato con trasmissione via pec all’Agenzia delle Entrate competente per territorio (Ufficio Territoriale di Chiavari) entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla data dell’atto stesso, previo pagamento dell’imposta di registro Gli estremi della registrazione rilasciati dall’Agenzia delle Entrate, dovranno essere poi trasmessi all’Ufficio Demanio Marittimo del Comune di S. Margherita Ligure entro 10 (dieci) giorni dalla data della registrazione.

     

Il rilascio dell'autorizzazione e/o della licenza suppletiva non sostituisce le ulteriori autorizzazioni (edilizie, urbanistiche, paesistiche, ambientali e altro) eventualmente occorrenti per l'esercizio di attività o per l'esecuzione di opere.  

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Sezioni: Demanio

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
Ultimo aggiornamento: 08/09/2023 12:57.01